L’ultimo editore romantico

Ventidue premi Pulitzer, tra i quali: John Berryman, Bernard Malamud, Michael Cunningham, John McPhee, Jeffrey Eugenides e Marilynne Robinson. Venticinque premi Nobel, tra i quali: Knut Hamsun, T.S. Elliot, Isaac Bashevis Singer e William Golding. Ventitré National Book Award , tra i quali: Jonathan Franzen, Tom Wolfe e Robert Lowell. Sono le placche e i […]

Continua a leggere "L’ultimo editore romantico"

Mai un momento di noia

Velluto a coste, lo sguardo di un malinconico che medita furbizia, travestiti, pulsioni sessuali deviate e un cappello da strillone di due secoli fa. È qualcosa che si adatta bene al giallo/rosso/marrone di Brooklyn in autunno, ma anche all’inverno senza foglie e senza neve del midwest. È qualcosa che ha l’aria di venire dal basso […]

Continua a leggere "Mai un momento di noia"

Il rinascimento dell’indipendenza

Alla voce “persone perfettamente adattate al proprio ambiente” ci metterei Emily Gould e Brooklyn. Non tutta Brooklyn, ma quella fetta trentenne, spiantata e bianca, in via di riappacificazione con se stessa e di correzione delle lacune sociali che la hanno relegata a “poco etnicamente interessante” per troppo tempo, ormai. Gould appartiene al fronte tatuato prima […]

Continua a leggere "Il rinascimento dell’indipendenza"

Oltre l’uomo di passaggio

A un certo punto ho sentito parlare di Ben Lerner da talmente tante persone che non potevo più permettermi di ignorarlo e mi sono procurato il suo secondo romanzo, 10:04 — uscirà nella sua traduzione italiana nel 2015, per Sellerio. Non ho capito subito di cosa si trattasse, ma non riuscivo a fare a meno […]

Continua a leggere "Oltre l’uomo di passaggio"

L’uomo venuto per restare

«Non si tratta di mettere assieme grandi nomi, ma di condividere le idee». C’è un piccolo studio che si affaccia tra Waverly e Broadway, alla NYU. Dentro, tra pile di libri di critica cinematografica, romanzi italiani e americani, ritratti di attori e di attrici in bianco e nero, bobine, dvd e almeno una spilla per […]

Continua a leggere "L’uomo venuto per restare"